Logo

Logo
"Se un uomo non è disposto a lottare per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui." - cit. "Ezra Pound"

sabato 13 luglio 2013

Banchetto e Volantinaggio ad Avella


Una foto che ritrae Saverio Galeotalanza durante il suo primo banchetto e volantinaggio ad Avella. Domenica 30 Giugno 2013. 

Qui di seguito vi riporto un articolo di Mandamento Notizie, dove il nostro camerata Saverio, spiega e chiarisce le vicende che lo hanno visto protagonista nel nostro paese, accusato e minacciato dai "comunistelli" della zona di apologia del fascismo e di non aver pagato l'affissione dei manifesti e di aver inoltre ultilizzato il fascio littorio simbolo chiave del fascismo mussoliniano. Questi ultimi hanno fatto di tutto per ostacalare Saverio che però non demorde e continua nella sua battaglia, onorando dunque l'impegno preso con l'MFL.


Saverio Galeotalanza chiarisce con un manifesto pubblico tutte le vicende che hanno visto per protagonista nell’ultima settimana le azioni fasciste in paese.
Il Movimento politico nazionale FASCISMO E LIBERTÀ- legalmente costituito con atto notarile dal Senatore della Repubblica Italiana Giorgio Pisanò in data 25 Luglio 1991, ha ottenuto il riconoscimento di liceità con la propria denominazione ed il simbolo del Fascio Repubblicano(da non confondersi col fascio littorio ) della Repubblica di Mazzini(fu uno stato repubblicano sorto in Italia 1849 durante il Risorgimento .Fu governata da un triumvirato composto da Carlo ArmelliniGiuseppe Mazzini ed Aurelio Saffi.Il fascio mazziniano è un simbolo largamente utilizzato nel resto del mondo in stemmi, bandiere e sigilli per rappresentare l’autorità. Negli Stati Uniti d’America si può ritrovare ad esempio nel simbolo del Senato federale o anche inciso sopra la porta dellostudio Ovale del Presidente. Tra gli altri svariati esempi si segnalano lo stemma ufficiale dell’Ecuador, della Francia, del Camerun, quello del cantone svizzero di San Gallo, delcomune francese di Villejuif, del comune tedesco di Legau e quello della Polizianorvegese),dalle SENTENZE DI ARCHIVIAZIONE e/o PIENA ASSOLUZIONE di supposti reati di ricostituzione del disciolto partito fascista e di apologia di fascismo (Legge Scelba) emesse dai Tribunali di MILANO (tre sentenze), ALESSANDRIA, SIENA, TERNI, TRIESTE, CALTANISSETTA, VICENZA, PADOVA, AREZZO, PORDENONE, ORISTANO (Tre sentenze), GENOVA, (due sentenze) BRINDISI, (due sentenze), BRESCIA, PISA, ANCONA, TREVISO, NOVARA, MANTOVA, TERAMO, SONDRIO, SIENA, ASTI, BOLOGNA, TORINO, ALBA(CN), CREMONA con la motivazione:”IL FATTO NON SUSSISTE.” Infatti il MFL non rientra nei reati previsti dalla XII Disposizione Transitoria della Costituzione Italiana, né dalla Legge attuativa di questa, la cosiddetta “Legge Scelba”.
Il Movimento Fascismo e Libertà, fonda la sua azione su principi democratici, al fine di consentire agli iscritti, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinione politica, di condizione personale e sociale, di poter agire per il miglioramento delle proprie condizioni come lavoratori e cittadini.
La nostra è un’organizzazione politica che ha il fine di garantire il divenire del popolo italiano realizzando la democrazia delle categorie, ponendo cioè l’individuo al di sopra della lotta di classe, nel quadro di istituzioni rappresentative della volontà popolare liberamente elette (Presidente della Repubblica, Parlamento, Organi locali), dove il cittadino – produttore (imprenditore, tecnico, lavoratore) possa diventare compartecipe della gestione dello Stato e della produzione e beneficiario degli utili che dalla Produzione derivano. Il nostro movimento non si pone contro l’universale idea democratica ma, al contrario, auspica il perfezionamento di tale soluzione politica attraverso il corporativismo(le corporazioni sono organi rappresentativi a base professionale, comprendenti rappresentanti sia dei lavoratori sia degli imprenditori) e la socializzazione delle imprese di ogni genere e tipo, e quindi mirare al riscatto morale ed economico del lavoratore e punto di equilibrio e di incontro tra le esigenze dell’individuo e quelle della collettività . Il Movimento Fascismo e Libertà si pone come obiettivi tre grandi realizzazioni :
a) La Repubblica Presidenziale, con un Presidente direttamente eletto -dal popolo e dotato di poteri esecutivi, con un mandato non rinnovabile e sottoposto al controllo del Parlamento.
b) Un Parlamento bicamerale di elezione popolare, dove la Camera dei Deputati fa le leggi e il Senato della Repubblica, costituto dai rappresentanti delle corporazioni, ne verifica l’applicazione modificandole quando necessario, tenendo inoltre costantemente sotto controllo, con apposite Commissioni, le strutture dello Stato, del parastato e del sistema bancario. I rappresentanti di Camera e Senato dovranno essere eletti mediante un sistema elettorale proporzionale(corretto al 2% e conseguente modesto premio di maggioranza), unico sistema democratico che garantisce a tutte le forze politiche una rappresentanza proporzionale ai voti ricevuti, a differenza del sistema truffa maggioritario che azzera artificialmente le opposizioni, portando il panorama politico ad un bipartitismo di tipo britannico o americano.
c) La Socializzazione, intesa come cogestione delle imprese da parte delle forze produttrici (imprenditori, tecnici e lavoratori), nel rispetto della proprietà privata frutto del lavoro, del risparmio individuale e integrazione della personalità umana, intesa come suddivisione degli utili derivanti dalla produzione e a questo scopo per legge destinati; utili raccolti periodicamente in una Cassa Nazionale gestita dalle categorie e ripartiti tra tutti i lavoratori, compresi quelli delle aziende che non hanno dato utili.
Obiettivi di immediata azione politica risultano essere, citandone alcuni  :
La riduzione dei poteri delle Regioni, delle quali è, comunque, auspicabile la soppressione perché strutture superflue e fonti inesauribili di sperperi incontrollati, . l’aumento dei poteri delle Province, il controllo dell’immigrazione selvaggia, la lotta al sistema mondialista globalizzatore , l’immediata uscita dell’Italia dalla NATO,  nazionalizzazione di tutte le banche o di gran parte di esse,l’intensificazione della lotta alla droga ed al crimine organizzato,tutela della famiglia naturale e tradizionale . Certi di vivere nella legalità e nel rispetto dei dettati costituzionali , continueremo a sottrarci da ogni forma di sterile polemica  montata ad arte da personaggi indecenti, sciocchi, ignoranti, semplicemente ciarlatani . Chi potrà mai  assumersi la responsabilità di negare (sarebbe il primo caso in italia dal 1991 ad oggi se cosi fosse) ,come sancisce l’art .21 della Costituzione Italiana, il diritto di espressione di un movimento politico nazionale legalmente costituito con atto notarile che partecipa ininterrottamente dal 1991 ad oggi ad elezioni amministrative e politiche depositando il contrassegno elettorale al Ministero dell’Interno ?Solo nelle ex Repubbliche Socialiste e Sovietiche potrebbe accadere una cosa simile! Io dormo sonni tranquilli. Prossimamente saremo nuovamente in piazza ad Avella e nei paesi del mandamento baianese. Noi tireremo dritto . In alto i cuori”

Nessun commento:

Posta un commento